3 maggio: Incontro con Papa Francesco

Versione stampabileVersione stampabile

Vi annunciamo l’incontro di papa Francesco con tutti i presidenti e assistenti parrocchiali, che si terrà il 3 maggio prossimo, insieme ai delegati all’assemblea elettiva nazionale, a conclusione della XV Assemblea.

Questa iniziativa, che vivremo dopo la canonizzazione di papa Giovanni XXIII e papa Giovanni Paolo II il 27 aprile e prima dell’incontro-festa della scuola organizzato dalla Conferenza Episcopale Italiana il 10 maggio, esprime l’essere profondo dell’Azione cattolica, che da sempre è legata alle comunità cristiane, alle parrocchie e ai territori. Per tale motivo desideriamo offrire ai presidenti e assistenti parrocchiali, all’inizio di un nuovo triennio, un’occasione di intensa esperienza ecclesiale ed associativa che valorizzi il loro servizio e la loro responsabilità.

Intendiamo rispondere all’accorato invito del Papa a vivere per “una Chiesa in uscita”, che incontri le persone come sono e dove stanno, nelle parrocchie, nei territori, nei luoghi di vita, nelle periferie. E questo lo possiamo fare soprattutto tramite le nostre associazioni locali.

Impegnandoci ad offrirvi presto informazioni più precise, vi anticipiamo che l’incontro si svolgerà nell’aula Paolo VI, in Vaticano, nella mattinata di sabato 3 maggio.

L’invito è rivolto specificamente al presidente parrocchiale (o suo sostituto del consiglio parrocchiale), all’assistente parrocchiale di Ac (non sostituibile da altri, in caso di assenza), agli assistenti diocesani, qualora non siano già anche assistenti parrocchiali di Ac.

Vi esortiamo perciò a trovare, con la vostra presidenza diocesana, le modalità e le forme per accogliere questa iniziativa come un’opportunità grande per esaltare la significatività delle associazioni parrocchiali. Concretamente, sarebbe necessario, all’interno delle assemblee diocesane, riservare spazio adeguato per darne notizia, proporre un incontro di preparazione ed eventualmente organizzare il viaggio comune dei presidenti e degli assistenti parrocchiali della diocesi, per raggiungere Roma, e vivere così questo appuntamento come un’ulteriore occasione di incontro,  di relazione e di scambio.

Siamo certi che condividete con noi la gioia e la consapevolezza che questo appuntamento potrà diventare una grande occasione, per ogni associazione diocesana, di iniziare il triennio mettendoci sulla strada di papa Francesco, che ci invita a diventare “CORRESPONSABILI DELLA GIOIA DEL VANGELO”.